Forum Russia Italia Il più grane punto di riferimento nel web per tutto quanto concerne la Russia!Forum Russia Italia

Scuola Manara Morosini a Milano | Associazione Italia Russia

C'è una associazione culturale al momento ospitata in spazi di una scuola; e c'è la scuola stessa, che ha bisogno di rientrare in possesso di quegli spazi. Via Cadore 16, questo l'indirizzo.

L'associazione Italia-Russia (nome storico dell'associazionismo, esiste dal 1946) è nell'ultimo piano della scuola Manara Morosini dal 2013, quando venne "sfrattata" dalla Galleria Vittorio Emanuele per favorire la "messa a ricavo" degli spazi della Galleria. Il Comune di Milano la collocò in via Cadore provvisoriamente fino al 2015, poi di anno in anno rinnovò la convenzione.

Ma nel 2017 Palazzo Marino ha deciso di interrompere la convenzione stessa. L'associazione, però, non vuole andarsene, considerando ormai "consolidata" la sede. D'altra parte la scuola Manara Morosini, avendo aumentato gli iscritti, ha assolutamente bisogno di nuove aule.

I genitori della Manara Morosini riconoscono che l'associazione ha una "lunga tradizione" e che "deve poter svolgere la propria attività di conservazione della memoria, ricerca storica, divulgazione e dibattimento in una sede adatta a questa pluralità di funzioni", ma specifichano che la sede "non può essere l’ultimo piano della Manara Morosini".

"La forzata rinuncia ad alcune aule ha fatto sì che in questi anni la scuola Manara Morosini si sia trovata a dover sacrificare spazi di primaria importanza, inclusi il laboratorio di arte, l’aula di musica, l’aula dedicata ai corsi di alfabetizzazione per i ragazzi neoarrivati in Italia, l’aula per il sostegno", scrivono ancora i genitori, chiedendo che vengano restituiti entro fine luglio i locali dell'associazione.

"La scuola media Manara deve essere messa in condizioni di erogare il suo costituzionale servizio formativo e pedagogico e l’Associazione Italia Russa deve lasciare nei tempi richiesti le aule della Manara Morosini, con l’auspicio che possa accedere a spazi che consentano di proseguire la sua opera in una sede adatta ai propri scopi istituzionali", concludono i genitori.