Forum Russia Italia Il più grane punto di riferimento nel web per tutto quanto concerne la Russia!Forum Russia Italia

Con Italia-Russia si apre l'Europeo: Azzurre a caccia di una svolta (e di un sogno)

Alle 18:00 di Lunedì 17 luglio si apre l'Europeo femminile della Nazionale femminile di calcio: l'Italia sfida la Russia e la partita verrà trasmessa in diretta su Eurosport e in streaming su Eurosport Player. Le ragazze di Cabrini, inserite in un girone complicato, vogliono conquistare i cuori dei tifosi italiani.

Il bel ct che scopre il bello del calcio, anche se oggi, primo giorno di Europeo della sua nazionale, Antonio Cabrini dice che passare il turno sarebbe un miracolo. Melania Gabbiadini che per tutta l'estate è stata la sorella di Manolo, nozze comprese, indossa la fascia da capitano dell'Italia contro la Russia. Le giocatrici della Fiorentina campione d'Italia colorano di azzurro il loro scudetto viola e vedono che cominciano a muoversi anche le altre squadre di serie A. Anche Tony Duggan, nuovo acquisto del Barcellona e parliamo sempre di donne: supergiocatrice, e fisico da modella che lascia il City per le blaugrana.

Ci sono tante ragioni, e sono ragioni per tutti, per pensare che questo campionato Europeo possa essere un momento di svolta per il calcio femminile italiano. Vero, in passato, la nazionale aveva pure ottenuto risultati di prestigio, ma non era mai uscita dall'ombra. E oggi è in vetrina.

Per l'Italia un girone di ferro

Russia, Germania, Svezia, le avversarie che le azzurre troveranno nel girone, non fanno paura, al contrario sono una opportunità e le giocatrici di Cabrini lo sanno bene. Se vogliono crescere, ovvero se vogliono avvicinare il calcio maschile per se stesse e per le tante ragazze che cominciano a giocare, devono fare gli straordinari. Le avversarie sono tutte professioniste, perché negli altri paesi il cacio femminile non è un calcio "altro". Da noi le cose si stanno cominciando a muovere adesso. Manca la base atletica, forse, che è inevitabile per competere a questo livello, ma la strada è tracciata: "Non vogliamo perdere per strada le giocatrici", dice ancora Cabrini.

E così comincia un Europeo che è un manifesto di un calcio possibile, quello che la Fondazione Cannavò ha volutamente sbattuto in faccia all'Italia con una campagna di comunicazione imperniata su luoghi comuni da combattere e su immagini che valgono come svolta, da Maradonna a Il calcio mi fa bella, a Falla uscire coi tacchetti.

Noi di Eurosport, con le dirette, aggiungiamo la nostra parte con un invito a vedere le partite di un Europeo come ce ne sono stati altri quest'anno: non è un calcio "altro", può essere un calcio "alto". Forza azzurre, siete in campo anche per la dignità dello sport rosa. È una festa di colori.