Forum Russia Italia Il più grane punto di riferimento nel web per tutto quanto concerne la Russia!Forum Russia Italia

La Russia ha introdotto ulteriori dazi sui prodotti americani

La Russia ha imposto dazi supplementari su una serie di prodotti americani, ha riferito il Ministero dello sviluppo economico. Il relativo decreto è stato firmato dal premier Dmitri Medvedev.

Questo passo è stato la risposta ai dazi introdotti da Washington su acciaio e alluminio. Il provvedimento interesserà prodotti analoghi in Russia, oneri aggiuntivi saranno aggiunti dal 25 al 40 per cento.

"In particolare, sotto queste misure rientrano alcuni tipi di costruzione, ingegneria stradale, attrezzature di petrolio e gas, utensili per la lavorazione dei metalli, perforazione della roccia, e anche la fibra ottica" ha detto il capo del ministero Maxim Oreshkin.

Secondo lui, i danni delle restrizioni commerciali USA per gli esportatori russi sono stimati intorno ai 537,6 milioni di dollari. Nella prima fase il volume delle tasse sarà pari a 87,6 milioni di dollari all'anno, secondo le regole dell'OMC, la Russia ha ora diritto a compensazione, ci sono dispute per altri 450 milioni dopo tre anni, per soluzione dell'OMC.

Alla fine di marzo, gli USA hanno introdotto dazi all'importazione per la fornitura di acciaio pari al 25 per cento per l'alluminio, il dieci per cento riguarda la Russia. Washington si è giustificata con considerazioni di sicurezza nazionale. Molti partner commerciali hanno percepito questo passo negativamente. La Russia ha definito la soluzione illegittima e ha promesso di lavorare su tutti i possibili meccanismi di risposta. Alla fine di maggio, Mosca ha notificato all'OMC la possibile introduzione di dazi su 537,6 milioni di dollari all'anno per i prodotti americani. Nel mese di giugno Oreshkin ha detto che il paese introdurrà dazi sulla consegna negli USA per le costruzioni di ingegneria stradale e una serie di altri prodotti, ma non farmaci.

Nel mese di giugno, la Russia ha presentato un ricorso all'organizzazione Mondiale del commercio.