Forum Russia Italia Il più grane punto di riferimento nel web per tutto quanto concerne la Russia!Forum Russia Italia

Mondiali Russia 2018, ogni 12 anni l’Italia va in Finale: ecco tutti i precedenti

Mondiali Russia 2018, ogni 12 anni l’Italia va in Finale: ecco tutti i precedenti

Con la sconfitta rimediata ieri sera contro la Svezia alla “Friends Arena” di Solna, la Nazionale Italiana del commissario tecnico Giampiero Ventura si complica da sola il cammino di qualificazione ai prossimi Mondiali di Russia 2018.

Un’Italia così scarsa ed impotente non la vedevamo da decenni: è stato questo il leitmotiv che ha accompagnato i commenti a caldo di tifosi, appassionati ed esperti di calcio.
Questa Nazionale non ha la grinta che aveva assimilato con la breve gestione di Antonio Conte, con il quale si fa ormai da mesi l’inevitabile paragone, usato giocoforza a mo’ di metro di misura.
L’attacco stellare, composto ieri sera dal duo Immobile-Belotti e che fa scintille nella Serie A, non ha impensierito per niente l’estremo difensore svedese Olsen. Se poi ci aggiungiamo un centrocampo assorto nei pensieri, privo di stimoli e di gioco, e una difesa, nostro punto forte per eccellenza, che comincia a fare bizze, la disfatta è servita.

MONDIALI RUSSIA 2018, OGNI 12 ANNI L’ITALIA VA IN FINALE – Tra il susseguirsi di statistiche e precedenti, tra corsi e ricorsi storici, l’Italia ha da una parte i numeri che le vanno contro. Infatti, gli azzurri non perdevano due partite nella stessa fase di qualificazione proprio nelle gare eliminatorie per l’accesso ai Mondiali del 1958: era la Nazionale di Alfredo Foni che uscì sconfitta in Portogallo per 3-0 e contro l’Irlanda del Nord per 2-1. Furono sconfitte pesanti che impedirono la qualificazione alla Fase Finale dei Mondiali che, guarda caso, si svolse proprio in Svezia dall’8 al 28 giugno 1958.

Ora, tra amuleti e scaramanzie, possono venirci convegno anche le tantissime statistiche sfornate a destra e a manca nel pre e post-gara. Se vero è che l’Italia ha sempre perso in Svezia negli ultimi trentanni, raccogliendo una storica vittoria per 0-1 nelle Olimpiadi di Stoccolma del 1912 e tre pareggi di cui due in amichevole, rispettivamente nel 1952 e nel 1965, e una nelle qualificazioni europee, nel 1971, altrettanto vero è che la Svezia in Italia ha vinto una sola volta, nel lontano 1983, al “San Paolo” di Napoli, sempre nelle qualificazioni agli Europei del 1984.

Tuttavia c’è una statistica di una precisione assoluta che va decisamente a favore dell’Italia e si è verificata per ben quattro volte consecutive nel corso della storia. Infatti, dai Mondiali di Messico 1970, in cui la Nazionale di Valcareggi arrivò seconda, arrendendosi solo al Brasile di Pelè, che vinse con un netto 4-1 aggiudicandosi la coppa, gli azzurri ogni 12 anni sono andati in finale, un record davvero inusuale ma che fa ben sperare i tifosi.

Calcolando le successive edizioni, la Nazionale ha staccato il pass per la Finalissima nel 1982 con il c.t. Bearzot, vincendo da outsider la competizione,  nel 1994, in cui gli azzurri di Sacchi arrivarono secondi, perdendo contro il Brasile ai tiri di rigore, e nel 2006, in cui l’Italia di Marcello Lippi, frastornata dal terremoto generato dall’eclatante caso di Calciopoli, vinse anche in questo caso ai tiri di rigore il Mondiale, battendo la Francia di Zinedine Zidane.
Ora se sommiamo all’anno dell’ultima finale il numero dodici avremo 2018: un presagio o pura coincidenza? Domanda alla quale sapremo rispondere da lunedì sera in poi, naturalmente con la qualificazione ai Mondiali in tasca e con un pizzico di scaramanzia in più.