Forum Russia Italia Il più grane punto di riferimento nel web per tutto quanto concerne la Russia!Forum Russia Italia

Volley femminile, Qualificazioni Mondiali 2018 – Seconda giornata: risultati e classifiche. Russia, Italia, Olanda e Turchia senza problemi

Si stanno disputando i tornei di qualificazione ai Mondiali 2018 di volley femminile, in programma il prossimo anno in Giappone. L’Italia è impegnata in Belgio nella Pool D.

Di seguito i risultati della seconda giornata e le classifiche: si qualificano alla rassegna iridata le vincitrici dei 6 gironi mentre le sei seconde disputeranno un torneo di ripescaggio che metterà in palio gli ultimi due posti.

Un’autentica formalità per le ragazze di Kuzyutkin che vincono tre set con parziali imbarazzanti in appena 59 minuti di gioco. Kosheleva e Goncharova giocano soltanto il secondo set da titolari (4 e 8 punti a testa), top scorer Iuliia Kutiukova (10), 4 muri per Irina Zariazhko.

In quello che era con buona probabilità lo scontro diretto per il secondo posto, le elleniche fanno l’impresa e demoliscono le padrone di casa che ora sono con più di un piede fuori dal Mondiale (salvo miracoli contro la Russia). Grazie a 11 muri di squadra (4 di Giota) e allo show personale di Anthi Vasilantonaki (19), le ragazze di Rousis si impongono con un sonoro 3-0: la staffetta tra Samanta Fabris (13 punti nei primi due set) e Katarina Barun (4 nel terzo) non è sufficiente.

CLASSIFICA: Russia 2 vittorie (6 punti), Grecia 2 vittorie (5 punti), Croazia 1 vittoria (3 punti), Austria 1 vittoria (2 punti), Ungheria 0 vittorie (2 punti), Georgia 0 vittorie (0 punti).

Si è giocata la scorsa settimana. Serbia qualificata ai Mondiali 2018, Repubblica Ceca ai ripescaggi, Polonia eliminata.

Tutto facile per le ragazze di coach Giovanni Guidetti che anche questa volta fa parecchio turnover, inserendo la moglie Toksoy soltanto nel terzo set insieme a Onal, Kilicli, Baladin, Akin e Boz. Top scorer Seda Aslanyurek (9, 3 muri), 8 punti a testa per Kirdar e Akman.

Grazie a 13 muri di squadra, propiziati in particolar modo da Ruseva (6) e Dimitrova (4), le padrone di casa sconfiggono le ragazze di Madalina Angelescu: si giocheranno il pass iridato con la Turchia. Sugli scudi Elitsa Vasileva (17 punti).

CLASSIFICA: Turchia 2 vittorie (6 punti), Bulgaria 2 vittorie (6 punti), Montenegro 1 vittoria (3 punti), Romania 1 vittoria (3 punti), Svizzera 0 vittorie (0 punti), Kosovo 0 vittorie (0 punti).

Le vicecampionesse d’Europa si fanno beffare nel terzo set e a sorpresa lasciano per strada un parziale (poco inciderà sulla qualificazione). Le oranjes sono scatenate a muro (15) e al servizio (8), riuscendo così a domare le arrembanti ragazze di Giuseppe Cuccarini trascinate da un’indemoniata Anna Velikiy (22 punti). L’Olanda, ancora con Sloetjes a mezzo servizio (subentra nei vari set e firma comunque 8 punti), si affida soprattutto alla schiacciatrice Celeste Plak (17) e alla centrale Robin De Kruijf (14, 4 muri, 3 aces), doppia cifra anche per Maret Grothues (13).

Tutto agevole per le padrone di casa in una partita mai stata in discussione dove a fare il bello e il cattivo tempo è stata un’inverosimile Polina Rahimova, autrice di addirittura 10 aces per 29 punti totali con il 72% in attacco. Un mostro autentico, degno della miglior marcatrice della storia in una singola partita (il suo record è fissato a 58).

CLASSIFICA: Azerbaijan 3 vittorie (9 punti), Paesi Bassi 3 vittorie (9 punti), Ucraina 2 vittorie (6 punti), Israele 1 vittoria (3 punti), Norvegia 0 vittorie (0 punti), Danimarca 0 vittorie (0 punti).

La Germania prosegue la propria marcia verso il pass iridato ancora grazie a Maren Brinker (14 punti, 3 muri, 2 aces) e agli 11 muri di squadra. Lippmann e Strigot si fermano a 7, 8 punti per Pettke.

Seconda inammissibile vittoria al tie-break per le lusitane che sostanzialmente eliminano la Finlandia dai discorsi per il secondo posto e diventano proprio le favorite per la piazza d’onore, da contendere all’Estonia.

Tutto facile per le slave guidate da Alessandro Chiappini. A mettersi in luce sono state Iza Mlakar (14 punti, 3 muri), Tina Grudina (12, 4 stampatone) e Ana Sobocan (10). Alle transalpine, ormai fuori dai giochi che contano, non è bastata Juliette Fidon (12).

CLASSIFICA: Germania 2 vittorie (6 punti), Portogallo 2 vittorie (4 punti), Slovenia 1 vittoria (3 punti), Estonia 1 vittoria (3 punti), Finlandia 0 vittorie (1 punto), Francia 0 vittorie (1 punto).