Forum Russia Italia Il più grane punto di riferimento nel web per tutto quanto concerne la Russia!Forum Russia Italia

Il Friuli - 'Quarto Anno Rondine' promuove l’eccellenza

'Quarto Anno Rondine' promuove l’eccellenza

Venerdì 9 le due studentesse del Percoto presenteranno i loro progetti per il futuro del territorio

Apprendere una cultura comune del dialogo e della legalità che trasforma e supera i conflitti, educare cittadini responsabili in grado di aprirsi al mondo e all’altro e creare sviluppo per la collettività. È questo uno degli obiettivi del progetto Quarto Anno Liceale d’Eccellenza promosso dall’associazione Rondine Cittadella della Pace cui anche quest’anno, grazie alla Fondazione Friuli, sta partecipando un’altra giovane friulana, la studentessa Anna Gonano.

Sarà lei stessa a presentare i risultati del suo tragitto venerdì 9 febbraio, a partire dalle 11 nell’Aula Magna del Liceo Caterina Percoto di Udine. Durante l’evento interverranno anche il Presidente della Fondazione Friuli Giuseppe Morandini, la dirigente dell’Istituto Caterina Percoto, Gabriella Zanocco, il direttore generale di Rondine Ida Linzalone, l’ex studentessa del Quarto Anno di Rondine Diamante Duca e i giovani della World House di Rondine.

Non si tratta di una semplice borsa di studio, ma di un’opportunità educativa e personale unica per la giovane, per tutta la sua classe al Liceo Caterina Percoto di Udine oltre che per il suo territorio, come dimostra il tragitto di Diamante Duca che dopo aver frequentato il  Quarto Anno Rondine grazie alla Fondazione Friuli, sta realizzando il suo progetto: l’ “Atlante delle emozioni” con l’obiettivo di sfidare tutte le generazioni ad affrontare e riscoprire la propria interiorità in una realtà come quella contemporanea sempre connessa e “in vetrina” sui social media.

L’convegno sarà un’occasione anche per conoscere da vicino l’offerta formativa rivolta a giovani talentuosi e meritevoli di tutta Italia, che frequenteranno la classe quarta dei Licei Classico, Scientifico e delle Scienze Umane nell’a.s. 2018/2019. Infatti il bando per il prossimo anno è aperto e sarà possibile presentare le richieste di iscrizione per accedere alla selezione entro il 5 marzo 2018. http://quartoanno.rondine.org

All’convegno prenderà parte anche tutta la classe del Quarto Anno Rondine al termine di uno dei tre grandi viaggi studio offerti dal tragitto. Un viaggio che passa proprio per i luoghi della Grande Guerra del Friuli per meglio comprendere i conflitti di oggi grazie alla testimonianza dei giovani della Word House di Rondine, provenienti da luoghi di conflitto di tutto il mondo che hanno scelto la Cittadella della Pace per formarsi e tornare nei rispettivi Paesi per essere agenti di cambiamento e contribuire a risolvere il conflitto del proprio Paese. Un’occasione per giovani di tutta Italia di visitare i luoghi simbolo di questa terra legati alla Prima Guerra Mondiale, dal Sacrario Militare Redipuglia, alla città di Sagrado fino al Museo della Grande Guerra di Gorizia al Parco tematico della Grande Guerra di Monfalcone e alla Risiera di San Sabba di Trieste per conoscere il conflitto per noi “messo in un museo” attraverso gli occhi di lo ha vissuto sulla propria pelle.

L’associazione Rondine Cittadella della Pace, è un’organizzazione che da vent’anni lavora nel mondo per favorire la trasformazione del conflitto a tutti i livelli, da quello interpersonale a quello politico, armato e internazionale. Un lavoro che si rivolge soprattutto ai giovani, proponendo progetti che promuovono il confronto, il dialogo e la formazione a diversi livelli per costruire relazioni di pace e azioni concrete sui territori per promuovere cambiamento sociale.

Il progetto centrale è la World House (Studentato Internazionale) un programma rivolto a giovani provenienti da Paesi interessati da conflitti attuali o recenti (Medio Oriente, Federazione russa, Caucaso del sud, Balcani, Africa, America) che accettano di convivere con il proprio nemico imparando ad affrontare il conflitto in maniera creativa. Un'esperienza internazionale di impegno civile di due anni che permette di sperimentare processi innovativi attraverso l’alta formazione e percorsi esperienziali per prepararsi consapevolmente a essere agenti di cambiamento in contesti ad alta conflittualità.