Forum Russia Italia Il più grane punto di riferimento nel web per tutto quanto concerne la Russia!Forum Russia Italia

Usa, Francia e Gran Bretagna attaccano la Siria. I russi: lanciati 100 missili. Damasco: danni limitati. Alle 17 riunione Onu

Attacco alla Siria nel cuore della notte. Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha lanciato un'azione mirata contro il presunto arsenale di armi chimiche del governo di Bashar al Assad. Usati mezzi aerei e navali di Stati Uniti, Francia e Gran Bretagna. L'attacco è durato poche ore e avrebbe colpito tre obiettivi, a Damasco e a Homs. Non si ha notizia di vittime civili e il capo del Pentagono James Mattis ha sottolineato lo sforzo per evitarle. «L'attacco è stato eseguito perfettamente. Missione compiuta», ha scritto Trump su Twitter. «Ogni obiettivo scelto è stato colpito son successo», afferma il Pentagono. Il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite si riunirà alle 11 a New York (le 17 in Italia) per una riunione di emergenza, richiesta dalla Russia, sugli attacchi aerei in Siria.

 

 Mosca e Teheran a Trump: «Ci saranno conseguenze»


La prima risposta di Mosca, stretta alleata di Damasco, è arrivata dopo l'annuncio della fine della prima ondata di raid e di bombardamenti: «Le azioni degli Usa e dei loro alleati non resteranno senza conseguenze», ha detto l'ambasciatore russo a Washington Anatoly Antonov. L'impressione di molti osservatori però è che gli obiettivi da colpire siano stati condivisi con Mosca, non fosse altro che per evitare incidenti e non colpire personale o postazioni russe in Siria.