Forum Russia Italia Il più grane punto di riferimento nel web per tutto quanto concerne la Russia!Forum Russia Italia

Tutte le partite decisive dell’Italia prima della Svezia

Carrellata di match decisivi giocati dalla Nazionale azzurra: da Pak Doo Ik a Diego Godin, l’Italia nelle partite dentro/fuori (non ad eliminazione diretta).

L’Italia di Ventura si avvia verso una delle partite decisive più temibili degli ultimi 60 anni. Soprattutto perché ha tutto da perdere. “Quando la partita è decisiva l’Italia non fallisce mai” È un’affermazione che abbiamo spesso ascoltato. Un’occhiata al passato ci può aiutare a capire se l’Italia cambia davvero volto nelle partite che contano o se si tratta di ricordi selettivi rimasti impressi nelle menti degli appassionati.

Dopo il 1958, anno dell’ultima mancata partecipazione ai campionati del mondo, l’Italia si è trovata ad affrontare molte partite da dentro o fuori. Non sono state prese in considerazione le partite ad eliminazione diretta all’intimo dei mondiali o degli europei, in quanto esse si discostano come tipologia dalle partite dei gironi. Sono state quindi esaminate le partite decisive alla fine dei gironi, sia di qualificazione alle grandi manifestazioni, sia quelli all’intimo delle stesse, più gli eventuali spareggi per accedere alle fasi finali di mondiali ed europei.

1966-1970

Qualificazioni mondiali 1966: nell’ultima partita del girone di qualificazione per andare ai mondiali d’Inghilterra, l’Italia è a pari punti con la Scozia. Riesce a batterla per 3-0 al San Paolo, allora considerato il fortino inespugnabile della nostra nazionale. ITALIA QUALIFICATA

Mondiali 1966: nell’ultima partita del girone eliminatorio della fase finale, l‘Italia si presenta con un punto di vantaggio sulla Corea del Nord, quindi agli azzurri basterebbe pareggiare. Come tutti sanno la parola Corea è entrata nel vocabolario italiano come indizio di disfatta. Segnò il più famoso dentista della storia del calcio italiano, tale Pak Doo Ik, rimasto a lungo negli incubi degli appassionati italiani. ITALIA FUORI

Qualificazioni mondiali 1970: nell’ultima partita del gruppo di qualificazione verso Mexico ‘70, così come quattro anni prima, l’Italia è a pari punti con la sua principale avversaria, in questo caso la Germania Est. Ancora una volta vince per 3-0 proprio a Napoli. Il San Paolo diviene definitivamente il talismano della nazionale, anche alla luce della semifinale europea vinta contro l’URSS, un anno e mezzo prima, grazie al sorteggio con la monetina. ITALIA QUALIFICATA

1974-1980

Mondiali 1974: nell’ultima partita del girone eliminatorio della fase finale, agli azzurri basta pareggiare contro la rivelazione Polonia. Invece l’Italia perde 1-2 e si fa eliminare in quello che verrà a lungo ricordato come il disastro di Stoccarda. Disastro che provocò un autentico terremoto nel calcio italiano. Una rivoluzione mai più ripetuta, persino dopo sconfitte più cocenti. ITALIA FUORI

Mondiali 1978: nell’ultima gara del girone per l’accesso alla finalissima di Argentina ‘78, l’Italia, squadra rivelazione del torneo, è costretta a battere l’Olanda a causa di una peggiore differenza reti. Gli azzurri, inizialmente in vantaggio, restano finalisti virtuali a lungo, finendo poi per essere sconfitti 1-2 anche per il gioco duro ed alcune scorrettezze olandesi. Ma l’Italia era francamente alla frutta. ITALIA FUORI

Europei 1980: nell’ultima partita del girone di qualificazione per la finalissima, l’Italia è a pari punti con il Belgio. Quest’ultimo, pur avendo la stessa differenza reti degli azzurri, vanta un maggior numero di gol segnati e per l’Italia è quindi obbligatorio vincere. Invece gli azzurri non vanno oltre lo 0-0, intrappolati dalla ragnatela belga e fermati dall’arbitro che vede fuori area un mani che è invece all’intimo dei 16 metri. ITALIA FUORI

1982-1994

Mondiali 1982: nell’ultima partita del girone eliminatorio della fase finale, a causa di uno strano incrocio di risultati in un gruppo in cui tutti hanno pareggiato, nello scontro diretto con il Camerun agli azzurri basta un pareggio. E pareggio (1-1) sarà, anche se la paura la farà da padrona. ITALIA QUALIFICATA

Mondiali 1982: nell’ultima partita del gironcino di accesso alle semifinali, Italia e Brasile sono a pari punti grazie ad una vittoria a testa contro l’Argentina. Però i verde oro hanno vinto per 3-1, contro il 2-1 dell’Italia.
L’impresa impossibile di battere i brasiliani riesce, con un 3-2 contro una delle squadre più forti di sempre. L’Italia, come tutti ricordano, vincerà poi quei mondiali. ITALIA QUALIFICATA

Qualificazioni Mondiali 1994: nell’ultima partita del gruppo di qualificazione per i mondiali USA, Italia e Portogallo si presentano a Milano a pari punti, anche se il pareggio favorirebbe l’Italia. L’Italia vincerà la partita per 1-0. ITALIA QUALIFICATA

Mondiali 1994: nell’ultima gara del girone eliminatorio della fase finale, l’Italia affronta il Messico. Tutte le squadre del girone sono a pari punti con una vittoria ed una sconfitta. L’Italia dovrebbe vincere per essere certa della qualificazione. Infatti il Messico (stessa differenza reti) ha segnato un gol in più. Il pareggio per 1-1 butta praticamente fuori l’Italia, terza nel girone. Invece tre ore dopo la Russia, battendo il Camerun, regala agli azzurri l’ultimo posto utile tra le migliori terze. L’Italia avrebbe fallito l’obiettivo iniziale, ma in realtà passa comunque al turno successivo. ITALIA QUALIFICATA

1996-2006

Europei 1996: nell’ultima gara del girone eliminatorio della fase finale, l’Italia deve battere la Germania per passare ai quarti. Invece fa solo 0-0, con Gianfranco Zola che sbaglia un rigore che sarebbe stato forse decisivo. ITALIA FUORI

Qualificazioni Mondiali 1998: nell’ultima gara del girone di qualificazione per accedere a Francia 1998, l’Italia deve battere l’Inghilterra. All’Olimpico invece finisce 0-0, e l’Italia va agli spareggi come quest’anno. ITALIA FUORI

Spareggi Mondiali 1998: nella doppia sfida contro la Russia, l’Italia pareggia fuori casa 1-1 e vince poi per 1-0 al San Paolo, tornato per una notte il talismano della nazionale. ITALIA QUALIFICATA

Mondiali 2006: nell’ultima partita del girone dei mondiali tedeschi, l’Italia gioca contro la Repubblica Ceca. A causa di un inatteso pareggio contro gli USA, l’Italia non è ancora aritmeticamente qualificata. Le basta comunque pareggiare per passare agli ottavi. L’Italia farà più del suo dovere, vincendo alla fine per 2-0. La vittoria le consente di evitare il Brasile ed iniziare quella cavalcata che riporterà la Coppa del Mondo in Italia dopo 24 anni. ITALIA QUALIFICATA

Europei 2008: nell’ultima partita del girone della fase finale, è previsto l’ennesimo faccia a faccia con la Francia. Stavolta il pareggio non basta a nessuna delle due. Entrambe hanno un misero punticino ed un pari potrebbe favorire la Romania terza incomoda. L’Italia fa fuori la Francia per 2-0 e grazie all’Olanda, che già qualificata batte la Romania, passa ai quarti. Quarti di finale persi poi ai rigori contro la Spagna, che inizia da quel momento un quadriennio di grandi successi. ITALIA QUALIFICATA

2010-Oggi

Mondiali 2010: nell’ultima partita del girone nella fase finale in Sudafrica, l’Italia sfida la Slovacchia. Nonostante un cammino fino a quel momento pessimo, agli azzurri basterebbe pareggiare contro la squadra di Hamsik per andare agli ottavi. Invece riescono nell’impresa di perdere 2-3, stabilendo il record negativo di punti in un girone mondiale. Appena 2. ITALIA FUORI

Mondiali 2014: ultima partita realmente decisiva nella storia attuale della nostra nazionale. All’Italia sarebbe bastato pareggiare l’ultima sfida contro l’Uruguay, a pari punti con gli azzurri, ma con una peggiore differenza reti. Gli azzurri giocano per lo 0-0 ma Godin li punisce a 9 minuti dalla fine. ITALIA FUORI

Sono state prese in esame 17 partite in 50 anni di storia della nazionale. nL’Italia per 9 volte è riuscita ad andare avanti e per 8 volte è stata eliminata. Quindi una sostanziale parità. Ciò che preoccupa è la tendenza attuale a fallire le partite importanti.
Martedì ne sapremo di più.