Forum Russia Italia Il più grane punto di riferimento nel web per tutto quanto concerne la Russia!Forum Russia Italia

Diretta / Italia-Russia Under 19 (risultato finale 2-1) streaming video e tv: Olivieri! Vittoria in extremis

Diretta Italia-Russia Under 19: streaming video e tv, probabili formazioni, orario, risultato live. L’amichevole si gioca martedì 5 settembre 2017, calcio d’inizio ore 15:30

DIRETTA ITALIA - RUSSIA U 19 (RISULTATO FINALE 2-1): RETE DI OLIVIERI AL 92°

La Russia sfiora il gol del vantaggio. Sugli sviluppi di un corner dalla destra il pallone arriva, in qualche modo, all'accorrente Golubev che, dai pressi del vertice sinistro dell'area di rigore avversaria, calcia a rete. Il sinistro a mezz'altezza ad incrociare del numero 3 russo è prontamente respinto dall'estremo difensore azzurro, Plizzari, prima che, sulla ribattuta, il pallone arrivi a Lapshov, il quale, dal limite dell'area piccola avversaria, calcia a rete di prima intenzione. Il piatto destro al volo ad incrociare del numero 2 russo si stampa sulla parte interna della traversa vicino al sette alla sinistra della porta azzurra prima che il pericolo venga definitivamente allontanato dalla retroguardia italiana. Quinto cambio Russia: esce Utkin, entra Kiselev. Doppio cambio Italia: escono Marcucci e Pinamonti, entrano Caligara ed Olivieri. Al 92esimo ecco il gol che decide il match. Olivieri, ottimamente servito in area di rigore avversaria, punta l'estremo difensore russo, Lomaev, e, dopo averlo dribblato sulla sinistra nei pressi del vertice sinistro dell'area piccola avversaria, realizza, con un piatto sinistro rasoterra, il tap in del 2-1 azzurro. Vince l'Italia.

SERIE DI SOSTITUZIONI

Al 60esimo viene ammonito Evgenyev nella Russia per un fallo in attacco ai danni di Bettella. Doppio cambio per la Russia: escono Rudenko e Gubanov, entrano Lipovoi e Bochko. Triplo cambio invece per l'Italia: escono Candela, Bettella e Frattesi, entrano Del Prato, Gabbia ed Edoardo Bianchi. Poco dopo furioso batti e ribatti in area di rigore russa prima che il pallone arrivi all'accorrente Gabbia, il quale, dal limite, calcia a rete di prima intenzione. Il destro del numero 18 azzurro termina alto sopra la traversa. Gorshkov e Melegoni ci provano da fuori area con due tiri potenti ma imprecisi. Nulla di fatto. Quarto cambio per la Russia: esce Groshkov, entra Demianov. Al 73esimo sugli sviluppi di un calcio di punizione per la Russia dalla fascia destra, la retroguardia azzurra respinge servendo involontariamente Demianov che, dai pressi dell'intersezione destra della lunetta con il limite dell'area di rigore azzurra, calcia a rete di prima intenzione. Il sinistro al volo del numero 20 russo, sul quale c'è anche un velo in presunta posizione di fuorigioco di un compagno, è provvidenzialmente deviato in corner dalla destra dall'estremo difensore azzurro Plizzari.

FINE PRIMO TEMPO

Gli azzurrini non si accontentanto del pari. Pinamonti, dopo aver ricevuto palla da Candela, calcia a rete di prima intenzione. Il piatto destro a mezz'altezza a giro del numero 9 azzurro termina ampiamente a lato alla sinistra della porta avversaria. Ammonito intanto Utkin nella Russia per un fallo a centrocampo ai danni di Tripaldelli. Alla mezzora batti e ribatti a limite dell'area di rigore russa prima che il pallone arrivi, in qualche modo, a Tripaldelli, il quale, anticipando centralmente Utkin, calcia a rete di prima intenzione dai 30m. Il piatto destro del numero 3 azzurro termina abbondantemente alto sopra la traversa. Melegoni ci prova da calcio di punizione. Nessun problema per Lomaev. Al 37esimo grande occasione per l'Italia. Marcucci, posizionato nel cerchio di centrocampo, disegna uno splendido lancio filtrante con il destro a pescare Frattesi che, dal lato corto dell'area piccola avversaria, controlla il pallone con il destro accentrandosi e, di sinistro, calcia a rete. La conclusione a giro del numero 7 azzurro è smanacciata centralmente da sotto la traversa, quindi deviata in corner dalla sinistra, dall'ottimo intervento in tuffo dell'estremo difensore avversario Lomaev. Prima dell'intervallo ammonizione per Pinamonti.

GOL DI IGNATEV AL 18°, PAREGGIO DI BASTONI AL 20°

Al nono minuto Italia pericolosa con Melegoni. Dai 25 metri all'altezza dell'intersezione destra della lunetta con il limite dell'area di rigore avversaria, l'atalantino controlla e, di destro, calcia a rete. La conclusione a mezz'altezza ad incrociare del numero 8 azzurro è bloccata, in due tempi, dall'estremo difensore russo Lomaev. Poco dopo ancora Italia. Bella triangolazione tra Melegoni e Zaniolo all'altezza della trequarti avversaria in posizione centrale con quest'ultimo che da fuori area calcia a rete.Nessun problema per Lomaev. La Russia non sta a guardare. Utkin, posizionato nei pressi del cerchio di centrocampo, serve un preciso passaggio rasoterra filtrante, con il sinistro, per il taglio di Ignatev che, dopo essersi inserito dalla sinistra verso il centro, controlla il pallone e calcia a rete. Il destro del numero 8 russo termina alto a lato alla destra della porta azzurra. Al 16esimo si sblocca il risultato. Candela, posizionato lungo la fascia destra all'altezza del vertice della propria area di rigore, serve un retropassaggio alquanto impreciso a Bastoni finendo per innescare Ignatev che, dai pressi del vertice sinistro dell'area piccola avversaria, trafigge l'estremo difensore azzurro, Plizzari, con un preciso rasoterra ad incrociare, eseguito con la punta del piede destro, che si infila nell'angolino basso alla destra. L'Italia risponde subito. Corner dalla destra calciato con il destro da Melegoni per Bastoni che, inseritosi nei pressi del dischetto del calcio di rigore avversario, calcia a rete di prima intenzione, con l'esterno del piede sinistro, trafiggendo l'estremo difensore russo, Lomaev, sulla sinistra.

INIZIO GARA

Il ct Nicolato conferma il 4-4-2. Cerofolini in porta, Edoardo Bianchi e Bastoni a protezione dell’area, Candela e Tripaldelli terzini. A centrocampo Melegoni rileva Marcucci. Assieme a lui Gabbia mentre gli esterni alti sono ancora Frattesi e Zaniolo. Davanti, al posto di Scamacca e Kean, spazio a Pinamonti ed Olivieri. Nei primi minuti di gioco la Nazionale azzurra parte bene macinando possesso e gioco. Pinamonti riceve in area al quarto minuto. L'interista cerca spazio, allargandosi verso la fascia destra. Dopo aver ottenuto il fondo il centravanti crossa basso cercando il compagno di reparto, Olivieri. La difesa russa spazza. Poco dopo la Russia risponde in azione da calcio piazzato. Cross velenoso in area ma l'intervento di un attentissimo Bastoni scongiura ogni tipo di pericolo. Partita equilibrata in questi primi minuti.

COME ARRIVANO GLI AZZURRINI?

L’Italia Under 19 è inserita nel girone 9 delle qualificazioni a Finlandia 2018, i prossimi campionati europei di categoria che andranno in scena dal 16 al 29 luglio dell’anno venturo. Ad ottobre sono in programma tre partite di qualificazione: Italia-Moldavia il 4, Italia-Estonia il 7 e Svezia-Italia il 10. Da ciascun raggruppamento saranno promosse le prime due classificate. Italia Under 19 che spera di riscattare la mancata iscrizione agli ultimi Europei, vinti dall’Inghilterra e che gli azzurrini hanno potuto solo osservare dal divano di casa, essendo stati eliminati dal round elitè (un secondo turno di qualificazione). Nel 2016 invece il cammino dell’Italia Under 19 si è interrotto solo in finale, contro una Francia nettamente superiore e capace di batterci addirittura per 4-0. L’Italia Under 19 non vince gli Europei di categoria dal 2003, quando in Liechtenstein piegò il Portogallo per 2-0 nell’ultimo atto. Successivamente gli azzurrini hanno raggiunto un’altra volta la finalissima, nel 2008, perdendo però 3-1 contro la Germania. (aggiornamento di Carlo Necchi)

L'ATTACCO AZZURRO

LE PAROLE DI NICOLATO

L’Italia Under 19 affronta la Russia per tornare alla vittoria, dopo il pareggio per 1-1 ottenuto settimana scorsa contro la Turchia. Il match del ‘Noceto’ ha riservato indicazioni agrodolci per il commissario tecnico degli azzurrini, che ha visto i suoi ragazzi disputare un primo tempo scialbo. Questa l’analisi di Nicolato al termine del match: “E’ stata una gara molto intensa, ma dobbiamo mettere mano ad alcuni automatismi che oggi non hanno funzionato. Ci aspetta un’altra amichevole. e dobbiamo raggiungere al più presto la migliore condizione per affrontare la prima fase di qualificazione agli Europei che comincerà il 4 ottobre prossimo”. Il mister sta lavorando su un 4-4-2 per certi versi simile a quello proposto anche dalla Nazionale A: importante il lavoro delle ali che dovranno lavorare ad elastico, cercando il fondo e il dialogo con le punte ma anche ripiegando per non sguarnire la fascia centrale del campo. Le assenze per motivi disciplinari di Scamacca e Kean non dovrebbero comportare cambiamenti tattici. (aggiornamento di Carlo Necchi)

SI GIOCA ALLE ORE 15:30

Martedì 5 settembre 2017 torna in campo l’Italia Under 19 per un’altra amichevole, questa volta contro i parietà della Russia: la partita si gioca dalle ore 15:30 allo stadio ‘Mirabello’ di Reggio Emilia.

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA (AMICHEVOLE)

L’amichevole tra Italia e Russia Under 19 non sarà trasmessa in diretta tv né in diretta streaming video da canali in italiano.

COME ARRIVA L'ITALIA

Secondo impegno in pochi giorni per i ragazzi allenati da Paolo Nicolato, che settimana scorsa hanno affrontato la Turchia terminando con un pareggio per 1-1. Nella prima frazione di gioco i turchi si erano portato in vantaggio grazie ad Oktay (21’), gli azzurrini però non si sono dati per vinti e in piena zona Cesarini hanno riacciuffato la parità: rovesciata di Scamacca, respinta del portiere avversario Dadaktenez e tap-in vincente dell’attaccante Marco Olivieri, classe 1999 in forza alla Juventus ed uno dei tanti subentrati nel corso della ripresa. Prestazione a due volti per l’Italia Under 19, che non ha entusiasmato nei primi 45 minuti mostrando invece segnali più incoraggianti dopo l’intervallo, anche in virtù del punteggio sfavorevole. Nel week-end a fare notizia non è stato il campo ma una questione extra, ovvero la convocazione degli attaccanti Riccardo Scamacca e Moise Kean. Ufficialmente decretata per motivi disciplinari: stando alla riedificazione filtrata dal ritiro, i due si sarebbero resi protagonisti di qualche bricconata scherzosa di troppo, che avrebbe fatto propendere il ct Nicolato per l’allontanamento.

PROBABILI FORMAZIONI

Il tecnico dell’Under 19 deve in ogni caso pensare all’amichevole con la Russia, che si presenta come un test probante in vista dei prossimi impegni ufficiali. Quanto alla formazione titolare, è probabile che Nicolato opti per un undici simile a quello di venerdì (al netto delle suddette novità relative all’attacco): previsti quindi Cerofolini in porta, Edoardo Bianchi e Bastoni a protezione dell’area, Candela e Tripaldelli terzini. A metacampo Melegoni potrebbe rilevare Marcucci e far coppia con Gabbia, mentre gli esterni alti saranno ancora Frattesi e Zaniolo. Davanti, al posto di Scamacca e Kean, spazio a Pinamonti ed Olivieri.

I PROSSIMI IMPEGNI

Nel mese di ottobre l’Italia Under 19 sarà impegnata nelle qualificazioni ai prossimi campionati Europei di categoria, che si terranno in Finlandia nell’estate 2018: tre gli appuntamenti contro Moldavia (mercoledì 4/10), Estonia (sabato 7) e Svezia (martedì 10).