Forum Russia Italia Il più grane punto di riferimento nel web per tutto quanto concerne la Russia!Forum Russia Italia

Diretta/ Civitanova Zenit Kazan (risultato finale 2-3): la Champions League è russa, amarissima sconfitta Lube

Diretta Civitanova Zenit Kazan, risultato finale 2-3: la Champions League è dei russi per il quarto anno consecutivo, in vantaggio per 2-1 la Lube soccombe ma lo fa a testa davvero alta

DIRETTA CIVITANOVA ZENIT KAZAN (RISULTATO FINALE 2-3)

Civitanova Zenit Kazan 2-3: si infrange sul 17-15 al tie break il sogno della Lube di tornare a sollevare la Champions League di volley maschile. Per il quarto anno consecutivo lo Zenit Kazan si laurea campione d’Europa: tie break al cardiopalma con un grandissimo protagonista, il cubano naturalizzato polacco Wilfredo Leon che dal prossimo anno giocherà a Perugia. E’ lui ad annullare il primo match e unico match point che la Lube costruisce sul 14-13 grazie all’attacco di Tsvetan Sokolov, è sempre lui a forzare il mani fuori del muro marchigiano regalando la palla del titolo ai russi per poi ripetersi sul 15-15, dopo che Mikhaylov aveva spedito in rete il servizio. Per non farsi mancare nulla Leon ha anche timbrato la palla della Champions League con un servizio vincente: finisce qui, Civitanova esce a testa altissima ma ancora una volta tutte le avversarie si devono piegare alla dura e dominante legge dello Zenit Kazan. (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA CIVITANOVA ZENIT KAZAN (2-2) 23-25 4^ set

Come previsto non si è fatto attendere la riposta dello Zenit Kazan, che va a strappare un pesantissimo quarto set contro Civitanova in questa finale della Champions league. La compagine russa infatti è riuscita a vincere la solo sul filo del rasoio questo parziale con il risultato di 25-23. Nulla da fare quindi per la Lube che fino all’ultimo ha sperato nel colpaccio. Di certo al compagine di Medei era partita benissimo anche inquietante durata questa frazione della finalissima: sul finale però lo zenit ha trovato spazi che non doveva trovare e chiaramente ne ha ampiamente approfittato per riaprire i giochi. Tutto quindi si deciderà nella prossima frazione di gara: in ogni caso onore va dato alla Lube oggi veramente strepitosa. Ma nulla è ancora perduto per la squadra di Medei, che sogna da tempo l’ambita coppa europea. (agg Michela Colombo)

DIRETTA CIVITANOVA ZENIT KAZAN (2-1) 25-23 3^set

E’ una Lube davvero scatenata: Civitanova strada anche il terzo set allo Zenit Kazan e punta ora al prossimo set com quello che potrebbe concedere ai marchigiani il primo trofeo della stagione. Certo il prossimo set sarà decisivo e i campioni in carica dello Zenit non è certo l’avversario che si lascia abbattere. In ogni caso la prova della squadra di Medei per il momento rimane irreprensibile, anche in questa terza frazione. Certo il rilancio della squadra russa si è fatto sentire ma per il momento il coraggio e l’unità del gruppo di Medei si sta rivelando determinante. Il risultato del set è ben equilibrato: un ottimo 25-23 per Civitanova, che si muove con grande eleganza ed efficacia, trascinata ovviamente dal solito Sokolov, oggi in grandissimo stato di grazia. staremo a vedere che cosa succederà in questa quarta frazione, dove però immaginiamo che la Lube partirà ancora una volta fortissimo come pure fatto finora. (agg Michela Colombo)

DIRETTA CIVITANOVA ZENIT KAZAN (1-1) 25-18 2^ set

Con indomito coraggio la Lube porta a casa il secondo set: la finale con lo Zenit Kazan sta entrando quindi sempre più nel vivo e pare proprio che per una volta i campioni in carica abbiamo trovato pane per i loro denti. Questa finalissima per la Champions League è quindi sempre più combattuta: ammirabile la prova di civitanova che ha saputo chiudere il parziale con estrema freddezza: 25-18 il risultato del secondo set davvero eccezionale se considerato il valore degli avversari in campo. Certo sappiamo bene che la squadra di Medei è super motivata alla vittoria dopo tanti bocconi amari inghiottiti in stagione, ma dall’altra parte si trova lo zenit kazan, club che è campione in carica in ogni competizione riservata ai club al mondo. Quello che si spera è che questo secondo set eccezionale della Lube non sia un fuoco di paglia: di certo la reazione dei russi sarà da manuale ma Civitanova ha tutte le carte in regola per vincere la medaglia d’oro questa sera. (agg Michela Colombo)

DIRETTA CIVITANOVA ZENIT KZAN (0-1) 27-29 1^ set

Il primo sofferto set del match tra Civitanova e Zenit Kazan va proprio alla compagine russa, campionessa in carica: 26-29 il risultato della prima frazione di gara che molto potrebbe dirci di questa finale della Champion League. La lube è scesa in campo con grandissima condizione: nella sua quinta finale della stagione i ragazzi di Medei, che per la prima volta non si trovano di fronte Perugia, vogliono conquistate il titolo europeo. Di contro però anche la corazzata russa è ben armata e se al via lo Zenit ci ha messo un po a carburare, entrati in partita i padroni di casa sono stati ferali. E’ ben chiaro che Civitanova non può permettersi alcun calo di attenzione perché lo zenit ci mette un attimo ad approfittarne e a schiacciare fisicamente e psicologicamente dell’avversario, visto poi anche il valore dei singoli della formazione russa. Staremo a vedere che succederà nel secondo set: la Lube riuscirà a rimettersi in gioco? (agg Michela Colombo)

DIRETTA CIVITANOVA ZENIT KAZAN (0-0) IN CAMPO

Civitanova Zenit Kazan sta per cominciare: pochi minuti ormai ci separano dalla finale di Champions League che assegnerà il titolo più ambito del volley europeo. Sfida difficilissima per la Lube alla squadra russa, che ha vinto le ultime tre edizioni, è pure campione del Mondo in carica (battendo proprio Civitanova nella finale dell’ultimo Mondiale per Club) e ha organizzato in casa propria questa Final Four per cercare il poker dinanzi al pubblico amico. Per la Lube invece sarebbe il secondo successo in Champions League dopo quello ottenuto dall’allora Macerata nel 2002 nella Final Four disputata ad Opole, in Polonia, ma nella quale i marchigiani ebbero un doppio incrocio con squadre greche, battendo 3-2 l’Iraklis Salonicco in semifinale e 3-1 l’Olympiakos in finale. Curiosamente la Lube vinse la Champions League prima dello scudetto: da allora ha conquistato ben quattro volte il tricolore, a livello internazionale ha vinto altre tre Coppe Cev/Challenge Cup oltre a quella che aveva vinto nel 2001, ma adesso c’è da compiere un’impresa per tornare sul tetto d’Europa. Parola dunque al campo: la finale Civitanova Zenit Kazan sta per cominciare! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

INFO STREAMING VIDEO E DIRETTA TV, COME SEGUIRE LA FINALE

Ricordiamo che la finale di Champions League tra Civitanova e Zenit Kazan, prevista oggi alle ore 18.00 sarà evidente in diretta tv in esclusiva sulla piattaforma satellitare: appuntamento in particolare sul canale Sky Sport Plus, il numero 205 della piattaforma Sky riservata agli abbonati, i quali però avranno anche l’opportunità di seguire la finale in diretta streaming video garantita tramite l’applicazione dedicata Sky Go se non potessero mettersi dinanzi a un televisore per seguire questa partita così importante.

LE FINALI DELLA LUBE

Civitanova Zenit Kazan sarà la finale della Champions League e atto conclusivo della stagione di club per il volley maschile. Una stagione nella quale la Lube Civitanova è stata splendida protagonista su tutti i fronti, ma che rischia di chiudere a quota zero titoli perché fino a questo momento ha perso quattro finali su quattro. Ad inizio stagione ci fu la Supercoppa Italiana, con la vittoria 3-1 su Modena in semifinale ma poi la sconfitta con lo stesso punteggio contro Perugia. Nel mese di dicembre ecco il Mondiale per Club, un ottimo cammino sino alla finale persa proprio contro lo Zenit Kazan con un netto 3-0 che oggi andrà cancellato. A gennaio la Coppa Italia è andata esattamente come la Supercoppa: vittoria su Modena in semifinale ma sconfitta in finale contro Perugia, curiosamente di nuovo sempre per 3-1. Infine il campionato, con il secondo posto in stagione regolare, poi il cammino nei playoff fino alla finale scudetto persa contro Perugia solamente a gara-5. Insomma, un mix di grandi prestazioni e altrettanto grandi amarezze: oggi l’impresa è forse la più difficile, battere Kazan a casa sua, ma potrebbe dare un sapore speciale a tutta la stagione. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE DEL MATCH

Civitanova Zenit Kazan è la finale della Champions League di volley maschile: il più importante trofeo della pallavolo europea sarà assegnato oggi pomeriggio, domenica 13 maggio, nella partita che avrà inizio alle ore 18.00 italiane a Kazan (Russia), sede quest’anno della Final Four con la quale culmina come da tradizione la Champions League di volley. Questo significa che per la Lube Civitanova la sfida sarà durissima, perché si tratterà di cercare di vincere in casa degli avversari, che tra l’altro è la squadra che ha vinto le ultime tre edizioni consecutive della Champions League. L’obiettivo dello Zenit Kazan è chiaro, calare il poker e festeggiarlo dinanzi ai propri tifosi, Civitanova proverà a spezzare invece questa serie per portare in Italia quella che sarebbe la seconda Champions League per la Lube. A proposito di serie da spezzare: la squadra di Giampaolo Medei in questa stagione è arrivata in finale in tutte le competizioni alle quali ha partecipato (Supercoppa Italiana, Mondiale per Club, Coppa Italia e scudetto) ma finora le ha perse tutte. Al quinto e ultimo tentativo, la stagione può diventare eccellente o maledetta: Civitanova riuscirà nell’impresa?

CIVITANOVA ZENIT KAZAN: IL CAMMINO

La Lube Civitanova in questa Champions League è arrivata seconda nel girone che comprendeva anche Perugia, avanzando a braccetto con i grandi rivali della Sir Safety. Nella fase ad eliminazione diretta ecco poi il successo sui polacchi dello Skra Belchatow agli ottavi (2-3 in trasferta e 3-0 in casa) e ai quarti un nuovo derby italiano, questa volta contro Trento, piegata vincendo 3-1 all’andata a Civitanova e poi anche 2-3 in Trentino. Un cammino culminato ieri con la vittoria per 3-1 in semifinale contro un’altra squadra polacca, lo ZAKSA Kedzierzyn-Kozle. Adesso però arriva l’ostacolo più difficile: vincere la maledizione delle finali (fermo restando che giungere fino in fondo in tutte le competizioni è già un’impresa notevole) battendo la corazzata Zenit Kazan in casa dei russi. Dopo avere vinto le ultime tre Champions League consecutive, quest’anno i russi hanno vinto il girone della prima fase e poi hanno ottenuto l’organizzazione di questa Final Four, che nella pallavolo da regolamento frutta l’esenzione dai turni ad eliminazione diretta. Vantaggio di cui lo Zenit Kazan forse non avrebbe avuto bisogno, vista la forza di una squadra che ieri in semifinale ha travolto per 3-0 Perugia, la squadra campione di tutto in Italia in questa stagione.