Forum Russia Italia Il più grane punto di riferimento nel web per tutto quanto concerne la Russia!Forum Russia Italia

La Russia ammette la presenza di una nube radioattiva di rutenio-106

Dopo quasi due mesi da quando in Italia è stata rilevata l’anomala presenza dell’isotopo radioattivo rutenio-106, il servizio meteorologico russo Roshydromet, sotto le pressioni di Greenpeace, ha ammesso la presenza di concentrazioni molto alte (986 volte superiori alla radiazione naturale di fondo), di rutenio-106 in diverse parti del Paese. In Europa le prime presenze dell’isotopo sono state registrate il 29 settembre e in Italia, il 2 ottobre. L'Istituto francese di radioprotezione e sicurezza nucleare (Irsn), tra i primi a rilevare l’isotopo, ha fatto sapere che dal 13 ottobre non ha più rilevato alcuna presenza.

Che cosa è l’isotopo rutenio-106

Il rutenio 106 è un metallo artificiale, prodotto di decadimento dell'uranio 235 non è presente in natura e una sua rilevazione nell’atmosfera indica un incidente di qualche tipo. La sua presenza nell’ambiente non è mai più stata registrata dai tempi di Chernobyl, nel 1986. Viene prodotto nei reattori nucleari attraverso la fissione nucleare (o scissione degli atomi) per produrre energia elettrica, ma può anche essere il risultato dell’utilizzo delle radiazioni in ambito medico, soprattutto per il trattamento radiologico dei tumori dell'occhio.