Forum Russia Italia Il più grane punto di riferimento nel web per tutto quanto concerne la Russia!Forum Russia Italia

Vertice sugli scambi Italia-Russia alla Farnesina, Termoli presente con Rinaldi

TERMOLI. Anche Termoli protagonista ieri della presentazione sulle opportunità di investimento in Russia, effettuata alla Farnesina, dalle 10. Il consigliere comunale di Termoli Francesco Rinaldi, come in altre circostanze, ha seguito dal vivo e preso contatti durante i lavori che si sono tenuti al Ministero degli Esteri, alla presenza del Ministro Angelino Alfano. Rinaldi, capogruppo Alleanza per Termoli e già coordinatore regionale dei giovani di Forza Italia, fa parte coi colleghi Michele Marone e Francesco Roberti del triunvirato federato azzurro, ma ha da sempre una spiccata propensione per l’economia internazionale. La Farnesina ha ospitato una presentazione sulle opportunità di investimento in Russia, con interventi di apertura del sottosegretario di Stato allo Sviluppo economico, Ivan Scalfarotto, e del vice primo ministro della Federazione Russa, Arkady Dvorkovic, alla guida di una nutrita delegazione istituzionale ed imprenditoriale russa. Al ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale, Angelino Alfano, e al vice premier russo, Dvorkovic, sono affidate le conclusioni della presentazione, moderata dal direttore generale per la Promozione del Sistema Paese della Farnesina, Vincenzo De Luca. Presenti numerosi rappresentanti delle istituzioni e del business italiano e russo. «Noi abbiamo un rapporto solido e una solida relazione economica con la Russia - ha ricordato Alfano - e nelle ultime annate si è assistito a un grande miglioramento della condizione dell’export, oltre a un dialogo politico di alto livello che ha comportato varie visite istituzionali di rappresentanti della politica italiana a Mosca. Tutto questo ha avuto - ha aggiunto Alfano - come conseguenza un “rafforzamento contemporaneo delle relazioni politiche ed economiche” bilaterali». Per quanto riguarda il commercio, Alfano si è detto contento che quella che sembrava essere una tendenza negativa iniziata nel 2014 si è interrotta nel primo trimestre del 2017. «Il volume complessivo dell’interscambio stato di oltre 17 miliardi euro e il primo trimestre dell’anno ha fatto registrare un aumento del 26,8 per cento dell’export italiano. Un secondo dato che ritengo importante sottolineare è quello dei 500 mila visti rilasciati all’anno dai nostri uffici consolari in Russia a Mosca e San Pietroburgo principalmente per turismo e affari. La Russia è il primo Paese al mondo per il numero di visti concesso all’Italia», ha ricordato il ministro. Un briefing molto interessante per Rinaldi, che ha avuto modo di stringere la mano al vicepremier moscovita. «Ho partecipato come invitato del ministero degli Affari Esteri.  I maggiori rappresentanti della Federazione Russa hanno presentato le opportunità d’investimento agli imprenditori italiani. La Russia è un partner strategico per l'Italia. Lo scopo principale è stato portare in alto il valore del made in Italy soprattutto per quanto concerne il settore dei macchinari, luxury e turismo – ci ha riferito Rinaldi - per le grandi aziende italiane cosi come per quelle russe è stata una giornata molto importante dove si sono aperte diverse iniziative per lavorare, collaborare e fare business di livello con un grande paese come la Russia.  Sono stato già presente alla Farnesina in occasione del Forum sulle opportunità di commercio ed investimento in Pakistan. Quest'anno non potevo mancare all'appuntamento con la Russia».