Forum Russia Italia Il più grane punto di riferimento nel web per tutto quanto concerne la Russia!Forum Russia Italia

Padova: Ufficiale, in posto 2 arriva Torres - Volleyball.it

La password verrà inviata via email.

PADOVA – Sarà Maurice Armando Torres l’opposto della Kioene Padova per la stagione 2018/19. Nato il 6 luglio 1991 a Ponce (Porto Rico), nell’ultima stagione ha vestito la maglia del ZAKSA Kędzierzyn-Koźle nel massimo campionato polacco, chiudendo al 4° posto la Champions League.

Per Torres si tratta di un ritorno in Italia, dato che ha già vestito la maglia di Latina, Molfetta e Ravenna. In 4 stagioni e 83 partite disputate in Italia, Torres ha realizzato complessivamente 1.472 punti, con 112 ace e 115 muri all’attivo.

Quella appena conclusa è stata una stagione molto positiva. Come valuti il campionato polacco?
“Per me il campionato polacco è sottovalutato. Ovviamente Italia, Russia e Brasile sono più famosi a livello di atleti, ma in Polonia si può giocare una pallavolo di ottimo livello avendo grandi possibilità di crescita. Inoltre i tifosi in Polonia sono molto appassionati e ad ogni gara ci hanno seguito con grande affetto”.

Per te si tratta di un ritorno in Italia dopo le esperienze a Latina, Molfetta e Ravenna. Cosa ti piace del campionato italiano e in cosa si differenzia rispetto agli altri in cui hai giocato?
“Mi piace tutto del campionato italiano: il livello di gioco, le città, i tifosi e la grande caratura degli avversari. Ad ogni gara si gioca contro una squadra forte ed è una caratteristica che poche nazioni al mondo si possono permettere. Dopo la California e il Porto Rico, per me l’Italia è una sorta di terza casa. Qui ho giocato a lungo e ho ancora molti amici che non vedo l’ora di riabbracciare”.

Cosa ti aspetti da questa nuova avventura a Padova?
“Mi aspetto un’avventura non facile ma in cui potremo crescere molto. Ora l’Italia sta attirando molti giocatori di altissimo livello dall’estero e quindi il prossimo sarà un campionato duro e impegnativo. Nonostante questo, penso che si potrà lottare per giungere in zona Play Off. Personalmente mi aspetto di crescere tanto insieme a un allenatore come Valerio Baldovin, sia sotto il profilo umano che atletico”.

Rispetto alla tua prima stagione in Italia, sei maturato molto come giocatore. Se ti dovessi descrivere, quali sono i tuoi punti di forza e le cose in cui devi ancora migliorare?
“Sono un giocatore che non si accontenta mai, quindi posso migliorare in tutto. Quest’anno sono cresciuto molto con coach Andrea Gardini. Lui mi ha insegnato ad essere più consistente, più concentrato, più tecnico e anche più rilassato. La mia ambizione è quella di far tesoro di tutti questi insegnamenti”.

Che caratteristiche avrà secondo te la nuova squadra?  “Per me questa Kioene avrà un bel mix d’esperienza e gioventù. Ad modello trovo che Dragan Travica sia un palleggiatore di assoluta qualità, con tantissima esperienza che potrà far benissimo al gruppo. Poi ho già giocato con Alberto Polo, un centrale giovane, forte e capace di migliorare stagione dopo stagione. Di sicuro ci sarà tanta voglia di lottare e vincere. Vogliamo diventare una squadra di alto livello e speriamo che quest’anno si faccia un ulteriore passo in questa direzione”.